E niente, come anticipato ieri da Sassate.it la scelta del nuovo Ad dell’ANAS è ricaduta sul topolino Simonini (il presidente sarà Claudio Gemme, gradito alla Lega). La conferma ufficiale – salvo capriole dell’ultimo minuto – arriverà il 19 dicembre.

Se su Gemme non abbiamo nulla da ridire (almeno finora), la scelta di Simonini – come già detto ieri – ci lascia alquanto perplessi. Alla faccia della “discontinuità” tanto decantata dai pentastellati, questo dirigente di IV riporto – almeno a leggere il curriculum – vanta più agganci che competenze.

A dimostrazione che le scelte che ruotano intorno all’ANAS continuano ad essere caratterizzate dai soliti giochini politici più che da reale desiderio di cambiamento.

AGGIORNAMENTO >> A proposito delle succitate “capriole dell’ultimo minuto”, ecco che il nome di Simonini inizia a vacillare: le deputate grilline Daga e Terzoni, infatti, si dicono contrarie alla nomina. Toninelli non pervenuto. Insomma, al solito, è il caos totale.

CONDIVIDI
Avatar
Emiliana trapiantata a Roma, da 15 anni si occupa di Comunicazione, declinata nei suoi vari aspetti: giornalismo, ufficio stampa, pubbliche relazioni, eventi, advertising, campagne social. [Rif. giusi.brega@gmail.com]

50 Commenti

  1. Ma perché invece di sputare sentenze in anticipo su chi non conoscete nemmeno non approfondite su tutto lo sfascio fatto da Armani e suoi collaboratori venuti da Terna e dal Libano? Eppure di materiale costoro ve ne hanno fornito a dismisura ! E poi parlate di porta Portese………

  2. Armani non lo toccano, come sempre,
    Paglia che parla male del figlio di Armani di AN?
    Ma non l’avete ancora capito dopo tre anni che state a scrivere cazzate qui?

    • Ma tu dove vivi? Paglia non ha mai risparmiato nessuno, né qui né sull’altro sito, l’ultima ribattuta. Quando c’era da denunciare ha denunciato. Quando c’era da lodare pure. Non è che in ogni articolo uno debba sempre parlare di nuovo di tutto. C’è un bellissimo tasto “cerca” sul sito. Vai a rileggerti le puntate passate.

      • E allora fate un articolo sull’accordo siglato con la Dama Nera dal signor Armani. Dopo aver detto che era il male dell’Anas le ha evitato il processo revocando la costituzione di parte civile. Perché? Indagate se ne avete il coraggio. Come è che Adiletta, Granati, Liani, Frattini, Stefanoni, etc etc etc se li è tenuti a fianco nonostante fossero legati a stretto contatto con ciucci e tutto quello che la Dama Nera ha vomitato negli interrogatori?
        E delle assunzioni degli ultimi giorni? E delle interrogazioni (che avete solo copiato e incollato, peraltro solo una)? Tu caro Luigi dove vivi? Ho usato la funzione cerca e non ho trovato assolutamente nulla

  3. Ma scusate…neanche sapete come si comporterà questo nuovo ad e già lo condannate? Aspettate almeno un po’ prima di giudicarlo…è un interno all’anas e questo è un punto a favore…è figlio d’arte e quindi? A parte che io ho lavorato con suo padre e posso confermare che era un gran signore ed un tecnico che l’anas oggi se li sogna e cmq indagini sue a parte che c’entra questo? Le eventuali colpe dei padri devono ricadere sui figli? Fate come i bigotti politici che attaccano Renzi, la Boschi e Di Maio per i loro genitori? Ma fatemi il piacere…io tifo per ing. Simonini nella speranza che sia altrettanto bravo ed umano come suo padre e nel frattempo osservo…il giudizio verrà in seguito solo ed esclusivamente sul suo operato.

  4. Armani ed i suoi amichetti sono stati messi lì solo perché avevano amici e parenti influenti e non l’avete mai detto.
    Anzi gli avete regalato un’apertura di credito per tre anni nonostante le porcate che sono iniziate ad uscire fuori.

  5. finalmente una persona seria e pulita..forza Massimo..oggi tutte le cricche dentro l’azienda utilizzando i giornaloni amici gli vanno contro..quindi Massimo è la persona giusta per fare pulizia..tutti i casini fatti da Armani e i suoi amichetti..basta..forza Massimo..forza 5 stelle fate pulizia..

  6. Speriamo davvero che Massimo venga nominato. Incrociamo le dita e speriamo che le solite cricche non ostacolino questa nomina. Forza Massimo

  7. Marina “la gatta morta” del grande fratello 1 secondo me è la scelta migliore.
    Conosce anche Rocco Casalino, pertanto siamo in una botte di ferro. Rapporti fluidi.

    Penseranno loro ad organizzare le attivitià sulle migliaia di km di provinciali che verranno gestite tra poco da Anas (On. Daga ti ricordi?).

    Ci diranno loro cosa fare e sorpattutto come, dato che l’ultimo esterno ha mandato in pre pensionamento tanto personale di esercizio (evidentemente era la strategia per gestire anche le provinciali).

  8. “vanta più agganci che competenze”…
    Dibennardo non ne ha vero? Forza Italia con Schifani e Co, Comunione e Liberazione, Lega con Zaia per aver leccato quando era a in Veneto, Cisl, Cgil, servo della sinistra non si è opposto a Ferrovie e ora gli diamo il premio… ma basta… organici inadeguati dappertutto e chiacchiere di magnificienza, organizzazione, nuovi software, nuove tecnologie etc… non ce la facciamo più… cambiamo strada… meglio Giufà che Dibennardo

  9. Simonini AD.
    Neanche lui ci crede.
    Se aveste sentito i suoi commenti quando circolava il nome di Soccodato, capireste che neppure avrebbe ipotizzato un’ipotesi del genere.
    Schiaffatevelo in testa, l’hanno proposto per poterlo governare facilmente.
    Sbaglia lui, che è una brava persona, ad accettare una situazione che gli porterà solo problemi, stress ed indagini giudiziarie per le porcate che continueranno a fare dirigenti che non avrà mai la forza di mandare a a casa o governare.

  10. Sconsigliando di accettare un ruolo alle brave persone si fa il gioco delle carogne…
    Meglio le brave persone, le carogne le conosciamo già…
    Distaccate dai territori, altisonanti nei proclami, presenzialiste sui social e alle pubbliche apparizioni, ma distaccate dalle reali necessità, personale adeguato alle incombenze, presidio stradale adeguato, mezzi idonei alle attività ( clio? per andare a ispezionare i ponti percorrendo trazzere?) Pochi i mezzi sgombroneve a sole 2 ruote motrici col rischio di rimanere bloccati pure loro, vergogna… Sorveglianti senza telefonini perché mancano, applicazioni di timbrature su tablet che non ci sono… disorganizzazione generale… vergogna

  11. Vedi Massimo, chi ti fa credere che tutto sarà facile fa il gioco delle carogne. Probabilmente lo stesso Antonio è qualcuno degli Armani Boys di fronte ai quali arrossivi fino a ieri ed ai quali davi del Lei dopo essere stato autorizzato a parlare.
    Ti vogliono far crede che il problema siano i “sorveglianti senz’altro telefonini” che ormai da anni non sorvegliano più nulla se non il propriopiccolo, misero ed arido orticello.
    Pensaci bene e, se proprio vorrai accettare, dovrai pretendere dal Governo la cacciata di tutti i dirigenti assunti da Armani. Questa è l’unica cosa che potrebbe salvarti.

  12. Buongiorno si rincorrono voci sui nuovi ruoli di AD e di Presidente da assegnare a personaggi già di istanza in ANAS che a parere dello scrivente non hanno nè le capacità tecniche che il ruolo imporrebbe, nè le caratteristiche morali proprie per una gestione corretta del denaro pubblico.
    Mi riferisco in particolare a tutti gli attuali direttori, vice, responsabili di area, capi compartimento dirigenti etc che mai hanno opposto non solo critiche, ma atti concreti per contrastare le manifeste carenze degli attuali amministratori. Anzi avallando le scelte e portando avanti criteri in perfetta linea con le decisioni assunte dai vertici nel privilegiare questa o quella azienda, questo o quel dipendente questo o quel consulente o impresa.
    Senza ricordare il numero Inaccettabile di avvisi di garanzia maturati in anni di mala gestione clientelare a vantaggio dei vecchi sistemi politici tutt’ora pendenti.
    Mentre nelle ferrovie è stato possibile rintracciare ruoli dirigenziali interni all’altezza della situazione, in ANAS tale possibilità non esiste, neanche cercando nei ruoli dirigenziali di secondo piano che proprio perché tali, non hanno potuto che raggiungere il loro obiettivo personale in un ambito di mero clientelismo politico o imprenditoriale senza nulla lasciare per meritocrazie
    e professionalità pur presenti in ruoli interni ma marginalizzati.
    Pertanto per guidare l’azienda, ci si dovrà giocoforza rivolgere esternamente a persone al di fuori dei vecchi schemi e retaggi aziendali.

    • tutti gli attuali direttori li ha messi un esterno.
      Gli armani boys hanno spazzato via e sostituito tutti, tranne quei 3, che per specifiche competenze tecniche (che all’esterno non hanno) hanno resistito alla lottizzazione dell’Anas.
      Tra i tecnici c’è poi chi è stato più accomodante, habitué delle grand soirée degli Armani boys, e chi ha anche preso armi e bagagli per trasferirsi altrove (e alle gran soirée non è mai andato).

      Se inneggiamo ad un esterno siamo complici di quello che è successo, perchè continueremo a lasciare soli chi resiste alle lottizzazioni, portando avanti il core delle attività di questa azienda: fare e gestire strade.

      Il contenzioso, gli appalti, i rapporti all’esterno, e tutti gli ammennicoli vari non si risolvono cambiando direttori, ma rinforzando le competenze tecniche di questa Società, legando le scelte operative alla qualità delle attività.

      Se invece lasciamo soli chi può salvare l’anas, allora siamo complici di tutto questo.

      • e chi sarebbe quello soletto che può salvare L’ANAS? Parliamo di manager seri all’altezza o di tecnici che se pur bravi ma non capaci di gestire Aziende così complesse. Uno esterno con una squadra giusta vicino è la soluzione migliore.
        Buona Fortuna

    • Per i dirigenti, c’è gente che non ha mai lavorato o quasi, che è in seconda fascia perchè gli sono stati costruiti organigrammi ad hoc, come fosse un vicedirettore (toh, sempre gli armani boys),
      mentre gente che fa e che ha strutture tecniche anche sotto, si trova in ultima.

      Quasi tutti i dirigenti che sono venuti da fuori erano o dirigenti di ultima fascia in sub società (ora dirigenti di prima fascia, quindi Direttori), oppure quadri (trasformati in dirigenti seconda e terza fascia).

      Quindi, prima di parlare di ultimi e primi, raccontiamola tutta come stanno le cose e cosa è successo in questi ultimi anni.

      Che poi c’è gente più pronta di Simonini, è anche vero (ed è assurdo che non vengano considerati). Ma Simonini è probabilmente più pronto di molti che sono venuti recentemente.

    • Già, Armani il moralizzatore, quello che non poteva fidarsi di nessuno….
      Dove sono finiti tutti i coriferi che ne tessevano lodi sperticate e non perdevano occasione per una leccatina?

  13. Massimo sei una persona perbene ed un validissimo tecnico, ma se dovessi essere davvero nominato a. d. noi tecnici ci aspettiamo poche ma importanti cose che conosci benissimo: massiccia assunzione di tecnici perché ora siamo pochi ed al collasso, maggiore tutela assicurativa, ripristino immediato dell’incentivo per direzione lavori e collaudo conformemente alla Legge, eliminazione immediata del MBO ai dirigenti (già prendono lauti stipendi per essere, appunto, dirigenti) che ci ha trasformati tutti in schiavi dei RAC e CT che pensano solo ad esso e se ne fottono di tutto il resto; rotazione immediata di tutti i RAC e CT per i quali il termine della Legge Madia è scaduto da anni…. e poi tutte le altre cose dove tu sai benissimo come metterci le mani. Buon lavoro

    • Antilope mi piacerebbe farmi un giro con te per cantieri per vedere come sei bravo. Uno che apprezza e slinguazza un tecnico se lo vuoi chiamare così come Simonini, immagino che è un fenomeno anche lui. Non sparire ci sarà bisogno anche di te per rilanciare l’ANAS. Saluti

    • Tecnici pochi?
      Non fate un cazzo.
      Non progettate
      Non controllate
      Non denunciate
      Ma vai a cagare. Ogni volto che arriva uno nuovo stai con la lingua pronta
      Ti ricordi di quanto scrivevi Super Giusi…? Beh che cosa hai scritto la super giusi su Armani e i suoi amichetti libanesi…?

  14. Parliamo delle bozze di Ordini di Servizio che stanno circolando di mano in mano fra i sindacalisti di Cosenza e Catanzaro? Si sono inventati nuove figure professioali (i Referenti) per accontentare chi aveva perso il ruolo di Responsabile grazie al disastroso accorpamento delle funzioni confluite nei Coordinamenti Territoriali: in pratica gli ex Responsabili sono diventati Referenti e i nuovi Responsabili, che dovrebbero trasferirsi tutti a Catanzaro, se ne stanno comodi a Cosenza e il Coordinatore è costretto a fare tremila volte a settimana Cosenza-Catanzaro… che barba!

  15. Con le grazie di Armani il Direttore Dibennardo ha studiato i Coordinamenti Territoriali per liberarsi degli ex Capi Compartimento non allineati. Diminuendo i ruoli apicali ha insediato solo ed esclusivamente i suoi parrocchiani. Il sistema Dibennardo lo conosciamo bene, tutto deve essere funzionale al suo ego e ai suoi gradimenti. Meglio una pagina nuova che una già letta. Ci troviamo in queste condizioni grazie a loro… Tutto il malcontento dobbiamo vomitarglielo addosso…

    • Non conosci l’Anas. Se sei esterno è anche normale, ma allora che parli a fare?
      Se sei interno, è grave, perchè non hai la minima idea di chi fa cosa.

      I coordinamenti dipendono da Armani, direttamente.
      Il coordinatore territoriale tutto fa tranne operation (che invece fanno i Rac).
      Poi parli di grazie di Armani, quindi non conosci nemmeno l’Anas.

      Bocciato!

      • Probabilmente, invece, è solo uno sfigato frustrato che non vale nulla. Se non fosse così sarebbe stato notato ed apprezzato da Dibennardo e ne parlerebbe in modo diverso.
        Oppure uno degli Armani Boys che oltre ad essere sfigati e frustrati sono anche ignoranti

  16. lo dico solo per i dipendenti Anas che qui scrivono, almeno in un momento critico come questo per l’azienda, forse non lo avete capito, dovreste lasciar perdere le vostre piccole beghe di livelli e livellini che quello o quell’altro non vi hanno voluto dare. Vi ricordo che cosa è stato capace di fare in 3 anni un amministatore venuto da fuori, ha distrutto un’azienda, l’organizzazione del territorio e chi lavora, veramente, lo sa benissimo, per non parlare della gestione del personale. Solo un ingegnere interno può salvare l’anas e in poco tempo, scegliete pure voi quale, se vi interessa il vostro posto di lavoro (vi ricordo che non siamo più nella PA).

    • Finalmente qualcuno intelligente che scrive su questo muro di Autogrill. Ha pienamente ragione. Lucida analisi, in poche righe, sulla fallimentare esperienza del furbetto di Terna e dei suoi amici e indicazione della giustizia via da seguire. Purtroppo Toni-nulla si è fermato a metà facendosi convincere o subendo i delinquenti che ancora governano l’ANAS (PB, MA, MM, SG, LDA, Etc)
      Siamo definitivamente morti

  17. Si collega preoccupato e bravo c.p. avete colto nel segno. Solo chi conosce Anas può salvarla….ma si sta rischiando che venga consegnata nelle mani di un amministrativo che ha scelto i ct e ha contribuito a pieni voti allo sfracello della società per gli unici scopi personali e dei suoi familiari. Speriamo che toninulla e mortini si siano avveduti in tempo anche grazie a qualche collega preoccupato quanto basta

  18. E mentre tutti partecipano al toto nomine in alcune aree compartimentali si decide di chiudere alle 16 e così si può solo uscire e non entrare… ma il responsabili del personale e i dirigenti hanno comunicato in DG, un atteggiamento arbitrario e della serie non diciamo che siamo incapaci di trovare il personale da far lavorare?
    Finita La menestrello terapia inizia la carasau telenovela.
    Siamo una nave senza timone e con le vele rotte, non si cazza la randa se si guarda al trove

  19. Caro anonimo che il nuovo AD di Anas venga o no ai compartimenti non importa nulla ai dipendenti onesti e che svolgono il proprio lavoro come meglio possono. Tenetevelo pure in DG basta che risollevi l’azienda dallo squallore causato dai ternani, da armani e i suoi giovani scudieri che ci ha lasciato in eredità con contratti onerosissimi e a tempo indeterminato.

  20. Avete letto il lancio di pochi minuti fa dell’ansia… notizia bomba: il RAC d’Abruzzo A. D. e quello di Basilicata D.G., Simonini invece al posto di Diba che va a RFI

  21. FS ITALIANE, CDA APPROVA LISTA NUOVI CONSIGLIERI DI AMMINISTRAZIONE ANAS

    • in approvazione al Ministero dell’Economia e delle Finanze

    Roma, 19 dicembre 2018

    Il Consiglio di Amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane, riunitosi oggi ha approvato la lista dei nuovi consiglieri di amministrazione di Anas.

    Il nuovo CdA di Anas è composto da Claudio Andrea Gemme, indicato quale Presidente, Ivo Roberto Cassetta, Antonella D’Andrea, Vera Fiorani e Massimo Simonini.

    La lista è stata inviata al Ministero dell’Economia e delle Finanze, socio unico di FS Italiane, per il necessario nulla osta. L’iter sarà concluso con l’Assemblea di Anas che nominerà i nuovi consiglieri di amministrazione.

  22. L’ufficio stampa di ANAS ed il nipotino dei Taliedo (note brave persone..) dovrebbero avere il ritegno di tacere, almeno ora che sono stati sgamati. Il dottorino in ingegneria elettronica ha tenuto con se gente indagata e pesantemente coinvolta nelle inchieste di Roma e Firenze (alcuni addirittura promuovendoli altri liquidandoli lautamente e poi nominandoli in posti di prestigio). Tanto da accordarsi poi con la Dama Nera per regalarle il patteggiamento e farle tenere la bocca chiusa.
    Ora comunque staranno festeggiando, le previsioni fatte un mese fa da un libanese si sono avverate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.