lunedì, 9 Dicembre, 2019

Giorgia Ferri

Avatar
19 ARTICOLI 0 Commenti
Questo riordino farsa non è la rivoluzione che il personale militare si aspettava. Al contrario, è l’ennesima copia sbiadita di una presa per i fondelli, volta a gettare fumo negli occhi
L'atteso correttivo al riordino dei ruoli del personale militare è in questo frangente nelle mani delle commissioni parlamentari
Ci siamo. Il provvedimento di Legge al correttivo del riordino dei ruoli volge al termine. Le Commissioni parlamentari interessate dovranno esprimere il loro parere, non vincolante, entro il 29 novembre. L’intero mese di dicembre servirà alle amministrazioni per accettare o meno, in termini di fattibilità tecnica, i pareri degli onorevoli...
Dopo una vita spesa al servizio del Paese, vengono lasciati nei canili a morire di solitudine o, peggio, soppressi
Il trasformista Giuseppe Conte alla guida del governo italiano si è dimostrato essere un “uomo per tutte le stagioni”...
Torniamo a parlare dei mancati rimborsi ai dipendenti del Centro Nazionale Amministrativo dell’Esercito – CNAE, già CUSE – Centro Unico Stipendiale Esercito
Tutto questo sarebbe materiale per una commedia farsesca se non fosse che è la realtà dei fatti. E la vicenda si tinge di risvolti ancora più desolanti. 
Tra i provvedimenti della decreto Sicurezza bis non è stata citata l’operazione “Strade Sicure”. E non è una svista.
Il personale delle Forze Armate e delle Forze di Polizia ad ordinamento civile e militare avrà il pagamento ad agosto.
L'ennesima delusione per chi credeva che il governo giallo/verde potesse davvero fare gli interessi dei propri cittadini
La povera Ministra Trenta non sa cosa fare. Poco avvezza alle “logiche di palazzo” che tengono in piedi da decenni questa nostra sconquassata Repubblica.
C'è voluto uno sciopero della fame di 50 giorni per far sì che il luogotenente Fico, delegato Cocer Esercito/Interforze, fosse ricevuto dal Governo...