lunedì, 17 Giugno, 2019

Grazia Bontà

Avatar
48 ARTICOLI 0 Commenti
Inviata (e infiltrata) speciale nelle situazioni più “scottanti”. Le sue inchieste ruotano principalmente intorno alla Rai e compagnia (poco) bella.
Rai Pubblicità può attendere, la nomina del nuovo amministratore delegato non rientra tra le priorità del vertice di viale Mazzini. Sembra incredibile, eppure è così. Molto più importante dedicarsi alle "grane" della par condicio, a come difendere le i diritti degli "artisti" Bruno Vespa e Fabio Fazio ad accogliere nei...
La Produzione Rai - guidata dal duo Cecatto/Zibellini - non perde il vizio: l'intero settore Costumi, Trucco e Parrucco per un programma su RaiUno è stato dato in appalto a delle società esterne, tra cui Endemol.
Inizia proprio un brutto 2018 per il prode Gerardo Greco. Con la bocciatura della richiesta di extra-budget (150mila euro, tanto per gradire) il direttore del Giornale Radio deve affrontare il nuovo anno con il palinsesto bloccato e inventarsi mille scuse per giustificare i tagli ai compensi promessi ai suoi collaboratori preferiti.
Gerardo Greco, il sinistrissimo direttore del Giornale Radio Rai ormai era convinto di essere onnipotente. Nulla di più sbagliato.
Un docufilm che già sta turbando i sonni dei cosiddetti professionisti dell’antimafia. È quello girato da Ambrogio Crespi per la Index production sulla figura del generale per anni a capo del Ros dei carabinieri, Mario Mori.
Dopo aver salutato la forza vendita (i superstiti di quella truppa invitata a prenotarsi una barca per i guadagni fantasmagorici promessi al momento dell'insediamento), ieri Fabrizio Piscopo ha firmato la lettera di dimissioni a far data dal 31 Dicembre.
Dopo che la GVG, con una lettera infocata indirizzata a viale Mazzini, alla Commissione Vigilanza e a Cantone, ha denunciato l'irregolarità dell'appalto delle produzioni news Rai a New York, in virtù di “rapporti personali tra il signor Francesco Malatesta, titolare della MediaKite e alcuni organi della direzione RAI“, il Dg Orfeo...