Covid 19: ecco come l’Europa strangola l’Italia ma trova i miliardi per i palestinesi

0
1466

La trattativa per i coronabond è forse morta prima di nascere e l’Europa sembra stare ai singoli stati membri come Conte sta all’Italia. Chiacchiere, dibattiti, annunci e promesse. Soldi per ora poco o niente ai rispettivi cittadini. C’è però una lodevole eccezione nel campo delle erogazioni europee nella lotta al virus: qualcuno che i soldi dall’Europa li ha già presi. Sulla parola. Poi cosa ci farà veramente è tutto da vedere. Quel qualcuno è l’Autorità nazionale palestinese. Per la quale è stata già stanziata una prima tranche di aiuti da 71 milioni di euro. I palestinesi peraltro tengono rigorosamente segreti i dati sul contagio e sui morti. Come ogni buon stato autoritario. Per giunta governato da terroristi islamici, come nel caso di Hamas a Gaza. Fatto sta che in una video conferenza tra i vertici dell’Anp da una parte e le autorità europee dall’altra qualche giorno fa pare si sia risolto tutto rapidamente. Mohammed  Shtayeh, il primo ministro palestinese, e Sven Kuhn von Burgsdorff, rappresentante europeo per la West Bank e la Striscia di Gaza, si sono riuniti in questa conference call e il risultato quasi immediato – senza le estenuanti trattative che Italia, Francia e Spagna sono costrette a intavolare con i paesi del nord europeo nella pia illusione di vedere varare i coronabond – sono stati questi soldi cui si aggiungono altri 9.5 milioni di euro per sei ospedali palestinesi, 40 milioni  per pagare i salari dei dipendenti  pubblici palestinesi – molti dei quali in realtà sono terroristi che girano con il kalashnikov – e altri 6.9 milioni per le ONG europee che operano in favore dei palestinesi. Totale quasi 130 milioni di euro che rappresentano un terzo di quanti sinora Conte ha dato ai comuni italiani per sfamare letteralmente chi dopo quasi un mese e mezzo di chiusura non sa ormai nemmeno più come mettere insieme il pranzo con la cena. L’Italia ha sessanta milioni di abitanti mentre la Palestina e Gaza assommano in tutto sette milioni di persone. L’Europa che finanzia i palestinesi a fondo perduto – con soldi che spesso foraggiano l’indottrinamento anti semita e l’addestramento militar terroristico – non è di certo una novità. Si sperava che almeno con il Covid-19, con centinaia di milioni di cittadini europei allo stremo, facesse eccezione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.