Sono più di due anni che Sassate.it denuncia a più riprese la situazione imbarazzante in cui si trova la MBDA Italia, azienda partecipata da Leonardo-Finmeccanica.

Dalle scorrettezze messe in atto da funzionari e top manager (mentre chi dovrebbe controllare si gira dall’altra parte) ai dirigenti andati in pensione e rientrati come consulenti. Per non parlare del ricco e variegato “mercato delle assunzioni” dove il posto di lavoro è usato come moneta di scambio e per rinforzare proficue relazioni personali.

Eppure basterebbe dare una scorsa anche superficiale per rendersi conto di quante persone in MBDA sono parenti di altri dipendenti, di militari, di funzionari di aziende o di stato.

Per smuovere la situazione, in questi mesi abbiamo pubblicato accorate lettere di chi in azienda ci lavorava ed era stanco di dover sopportare questo schifo ma che, nonostante tutto, continuava a sperare che le cose potessero cambiare.

E invece niente. Intrallazzi e malcostume continuano. Anzi, come dimostra la lettera che è giunta in redazione (leggi qui) le cose sono addirittura peggiorate. Una domanda è d’obbligo: ma è possibile che l’ex Finmeccanica non controlli assolutamente quanto accade all’interno del gigante missilistico?

CONDIVIDI
Avatar
Inviata (e infiltrata) speciale nelle situazioni più “scottanti”. Le sue inchieste ruotano principalmente intorno alla Rai e compagnia (poco) bella.

2 Commenti

  1. Articolo molto ben scritto e alleggerito di tutte quelle cose inutili tipo riferimenti, elementi circostanziali, dati riscontrabili che fanno solo perdere tempo al lettore credulone…. giusto xkè, ormai, un sito web costa 14,99 € all’anno… in altri tempi morire sareste morti di fame!

  2. Ancora state a parlare di cosa è giusto e cosa no,parlare di ingiustizie,parlare di favoritismi.
    Io per averci lavorato guasi 38 anni non ci penso più, mi sono rovinato abbastanza il fegato.
    La conoscete la legge del quinto cioè “chi a il potere in mano a vinto”è una brutta cosa ma casa pensate di fare per invertire le cose?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.