Papa e Gemelli: quando i ceffoni si trasformano in gaffe

0
1766

Di ceffoni al Gemelli, Papa Francesco ne ha assestati parecchi. E Sassate non ha mancato di darne notizia. Dalla famosa visita di sei anni fa annullata all’ultimo momento, fino ai riferimenti felpati sulle infiltrazioni massoniche. Ma questa volta, l’ultima sberla, il Pontefice se la poteva proprio risparmiare. Perché scrivere una lettera di elogio e di ringraziamento ai soli medici e paramedici dello Spallanzani, pubblicata dal Messaggero, ignorando cosa si sta facendo anche al Gemelli e alla Columbus sul fronte del Covid-19, ha la caratteristica di una vera e propria gaffe. Frutto, probabilmente, di un cattivo consiglio, ma sempre una brutta figura resta. Quando viene da Francesco a quello che una volta era chiamato proprio “l’ospedale del Papa”, poi, l’effetto dell’ennesimo ceffone è devastante. Ma pure, occorre questa volta sottolinearlo, ingiustificabile.

CONDIVIDI
Guido Paglia
Classe 1947, romano, è giornalista professionista dal 1973. Ha ricoperto l'incarico di Vicedirettore e Capo della Redazione Romana del Giornale durante la direzione di Indro Montanelli e di Direttore della Comunicazione del Gruppo Cirio-Del Monte e della Lazio Calcio con Sergio Cragnotti. Dal 2002 al 2012 ha lavorato in Rai come Direttore Comunicazione, Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.