Arriva un nuovo piano di incentivazione della Rai per cercare di sfoltire i dirigenti. Due anni fa, fu un mezzo fallimento (ma c’era meno di un terzo del budget di oggi): aderirono soltanto in una decina. Questa volta, allora, si fanno le cose in grande, con uno stanziamento di ben 15 milioni. Con una circolare firmata pochi giorni fa, l’AD Salini lancia la proposta, consociate comprese, valida fino al 10 ottobre. Ecco le tabelle studiate dalla Direzione Risorse Umane:


Non è finita, perché per cercare di ingolosire ulteriormente i dirigenti incentivabili, vengono aggiunti -oltre ovviamente al TFR- l’importo dell’indennità di preavviso e fino ad ulteriori 30mila euro per i benefit ai quali si rinuncerà…

Mistero fitto, invece, su analogo provvedimento rivolto ai giornalisti con contratto da caporedattore, equiparato a quello dei dirigenti. Ma è probabile che se il piano dovesse non avere successo, vengano dirottate le risorse in questo senso. L’obiettivo, comunque, resta quello di alleggerire la Rai dei gallonati superflui entro il 31 dicembre.

CONDIVIDI
Avatar
Inviata (e infiltrata) speciale nelle situazioni più “scottanti”. Le sue inchieste ruotano principalmente intorno alla Rai e compagnia (poco) bella.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.