Rai e Covid 19, lo sciopero-vacanza per Pasqua della “Triplice” a Milano

2
1126
MILAN, ITALY - MARCH 8: Rai, Italian Broadcasting Corporation, logo at Tempo di Libri, the new Italian Publishing Fair on MARCH 8, 2018 in Milan.

Per carità, i motivi di allarme saranno pure fondati, ma uno sciopero da oggi a Pasquetta compresa suona male. Molto male. Anzi malissimo, cari sindacati territoriali milanesi Cgil-Cisl-UIL. È quanto accade alla Rai del capoluogo lombardo, dove è stata proclamata un’astensione dal lavoro da oggi fino al 12 aprile, cioè al termine delle festività pasquali. Motivo: il pericolo per l’eventuale esistenza di un focolaio di Covid 19 all’interno del reparto montaggio news. Allarmatissimi, i sindacati hanno chiesto all’azienda di intervenire, poi si sono rivolti alla prefettura e a chiunque altro e alla fine hanno partorito questo curioso sciopero. Mah…

CONDIVIDI
Guido Paglia
Classe 1947, romano, è giornalista professionista dal 1973. Ha ricoperto l'incarico di Vicedirettore e Capo della Redazione Romana del Giornale durante la direzione di Indro Montanelli e di Direttore della Comunicazione del Gruppo Cirio-Del Monte e della Lazio Calcio con Sergio Cragnotti. Dal 2002 al 2012 ha lavorato in Rai come Direttore Comunicazione, Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali.

2 Commenti

  1. Strano che le sigle più “movimentiste” , tipo lo SNATER – il sindacato vicino al consigliere Laganà – ed il suo spin-off milanese SILAR , si siano fatte fregare dalle triplice che a Milano significa solo monocolore CGIL ….
    Poi è strano che in Rai ci si muova a passo regionale, direi quasi rionale.
    A Roma molti casi ,soprattutto tra gli ospiti che vennero invitati sino a pochi giorni fa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.