Rai: voci di dimissioni di Salini (diretto verso NETFLIX), stufo di litigare con i partiti

0
2280

Da alcune ore circolano con insistenza voci di dimissioni dell’AD Rai, Fabrizio Salini. Secondo queste voci, il manager avrebbe ricevuto un’offerta irrinunciabile da parte di Netflix. E Salini, sempre più stufo di doversi confrontare con le richieste e le pressioni dei partiti (vedi il mercato di venerdì scorso) sarebbe davvero ad un passo dal mandare tutti al diavolo e tornare a lavorare nel privato. Oltretutto per un’azienda tra le più lanciate sul mercato degli audiovisivi. Naturalmente, l’AD Rai rifiuta qualsiasi commento. L’unica conferma indiretta arriva dai suoi collaboratori più stretti, che ammettono la stanchezza del manager a doversi confrontare continuamente con gli appetiti politici nei confronti degli organigrammi di viale Mazzini.

CONDIVIDI
Guido Paglia
Classe 1947, romano, è giornalista professionista dal 1973. Ha ricoperto l'incarico di Vicedirettore e Capo della Redazione Romana del Giornale durante la direzione di Indro Montanelli e di Direttore della Comunicazione del Gruppo Cirio-Del Monte e della Lazio Calcio con Sergio Cragnotti. Dal 2002 al 2012 ha lavorato in Rai come Direttore Comunicazione, Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.