L’ossessione di circondarsi di persone “amiche” per arginare la profonda impreparazione politica e gestionale porterà il Movimento 5 Stelle a “morire” politicamente. Il ricorso a professionalità esterne, infatti, è una costante del M5S, a tutti i livelli di Governo.

Per il personale del suo team, Luigi Di Maio spende più di qualsiasi altro ministro degli Esteri della storia repubblicana. La sindaca Raggi ha il più alto numero di componenti dei vari staff di tutta la storia di Roma dal 21 aprile del 753 a.c.

Come se non fosse già abbastanza, c’è da segnalare un evento veramente fuori da ogni logica: a otto mesi dalle prossime elezioni comunali nella Capitale, in un momento nel quale l’attività amministrativa tende fisiologicamente a rallentare per la contesa elettorale, la sindaca di Roma si accinge a instaurare un rapporto di lavoro a tempo determinato che si concluderà a maggio 2021. Questo nonostante le scarse possibilità di rielezione della Raggi. Il tutto per arricchire il già affollato staff dell’assessore al Patrimonio e alle Politiche Abitative che opera, peraltro, nel contesto di Dipartimenti che non riescono ad evadere nemmeno il lavoro corrente.

Sassate, infatti, è in possesso di documenti che testimoniano la volontà dell’amministrazione capitolina di instaurare un rapporto di lavoro con l’architetto Valeria Spinelli: un rapporto di lavoro che vale 88.728,50 euro lordi l’anno.

LEGGI QUI: RICHIESTA DI ASSUNZIONE DELL’ARCH. SPINELLI

E cosa dovrebbe fare l’architetto Spinelli in seno all’Assessorato al Patrimonio? Supportare l’assessore Valentina Vivarelli “nelle attività connesse alla migliore utilizzazione del patrimonio di Roma Capitale ed in particolare nello sviluppo di progettualità legate alla riqualificazione di beni e complessi anche con riconversione funzionale”.

Il tutto in otto mesi? E mentre il “buono casa” per l’emergenza Covid è ancora un sogno per i cittadini in difficoltà di Roma? Il dubbio è legittimo: cosa potrà mai fare Spinelli in un così breve lasso di tempo? Nulla. Come nulla ha fatto l’Amministrazione Raggi in questi ultimi terrificanti cinque anni.

E allora ci chiediamo: perché tutto ciò? Forse perché Spinelli è una dirigente della “Romeo Gestioni Immobiliari” che ha fatto una causa milionaria a Roma Capitale? Forse perché si vuole retribuire in modo legale delle attività svolte da Spinelli a favore del Comune ma a danno della “Romeo”? O per tacitare la “Romeo” e nascondere qualcosa?

Il curriculum di Spinelli è di tutto rispetto, ma deontologicamente si può considerare corretto mettere a disposizione di una giunta in scadenza la propria alta professionalità? Un ennesimo sicuro insuccesso. Un ennesimo sicuro dispendio di risorse pubbliche spese magari a “fini elettorali”. Non lo sappiamo. Ma pensiamoci quando paghiamo la più alta addizionale comunale IRPEF per la più inefficiente giunta comunale della Repubblica.

CONDIVIDI
Avatar
Nostalgico dei bei tempi andati. Qui si occupa di un po’ di tutto. La sua cifra stilistica è il sarcasmo. Da usare smoderatamente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.