Il ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha annunciato di voler mettere mano al “Libro Bianco”, tanto caro alla diabolica coppia Pinotti-Graziano, sconfessando – nei fatti – l’operato dei due che, fortunatamente, sono andati a far danni altrove.

Ma non solo. Come riporta l’AdnKronos, il ministro ha anche annunciato una “rivisitazione del sistema”: la prima donna generale entro dieci anni, il taglio degli inutili cappellani militari (con un risparmio di 15 milioni di euro in 5 anni), ma anche il proseguimento dell’operazione “Strade Sicure”, la possibilità di inviare militari nella Terra dei Fuochi, un alleggerimento dei turni di servizio e una maggior tutela del benessere delle nostre Forze Armate.

A dimostrazione che l’ampio consenso conquistato dalla Trenta è – almeno finora – più che meritato.

CONDIVIDI
Guido Paglia
Classe 1947, romano, è giornalista professionista dal 1973. Ha ricoperto l'incarico di Vicedirettore e Capo della Redazione Romana del Giornale durante la direzione di Indro Montanelli e di Direttore della Comunicazione del Gruppo Cirio-Del Monte e della Lazio Calcio con Sergio Cragnotti. Dal 2002 al 2012 ha lavorato in Rai come Direttore Comunicazione, Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here