Basta con le Commissioni d’Avanzamento manipolate, con le promozioni “guidate” a seconda delle raccomandazioni interne ed esterne all’apparato della Difesa: la ricreazione è finita.

La ministra Elisabetta Trenta è stata chiara. E di fronte agli esterrefatti Capi di Stato Maggiore e al Comandante Dei Carabinieri (ma anche agli entusiasti delegati del Consiglio Centrale della Rappresentanza Militare), ha comunicato questa mattina le grandi linee del decreto ministeriale che i suoi uffici hanno predisposto per riordinare una materia che da anni e anni fa mugugnare le Forze Armate.

Troppe le ingiustizie verificatesi, troppi i torti subiti da generali, ammiragli, ufficiali e sottufficiali meritevoli ma privi delle segnalazioni giuste per fare carriera. E perché non sorgessero equivoci, la Trenta ha sottolineato la necessità di attribuire la massima importanza “al processo valutativo, in un’ottica di uniformità tra categorie e Forze Armate, al fine di individuare chiaramente i criteri alla base del l’attribuzione dei punteggi di merito e limitando il più possibile la discrezionalità delle commissioni, riconducendola in un alveo di assoluta trasparenza”.

Come a dire: i verbali delle commissioni d’Avanzamento dovranno diventare pubblici. Se non è una rivoluzione copernicana, ci si avvicina molto. Anche se non sarà facile (e rapido) l’adeguamento… Lei, intanto, è decisissima a provarci. Con gli auguri sinceri da parte di centinaia di migliaia di uomini con le stellette.

CONDIVIDI
Guido Paglia
Classe 1947, romano, è giornalista professionista dal 1973. Ha ricoperto l'incarico di Vicedirettore e Capo della Redazione Romana del Giornale durante la direzione di Indro Montanelli e di Direttore della Comunicazione del Gruppo Cirio-Del Monte e della Lazio Calcio con Sergio Cragnotti. Dal 2002 al 2012 ha lavorato in Rai come Direttore Comunicazione, Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali.

34 Commenti

  1. Leggere che il Consiglio Centrale è entusiasti lascia perplessi visto che qualche membro in un anno di valutazione era quasi in fondo alla graduatoria e l’anno dopo, eletto nell’ambito della Rappresentanza Centrale, scala migliaia di posti divenendo magicamente idoneo ad indossare il grado superiore. Mah!
    Forse sarebbe meglio PULIRE dentro casa e poi vedere fuori!

  2. Pure io vorrei vedere la fine delle spartizione politiche e l’arrivo di gente competente alla guida delle istituzioni… poi possiamo pure vedere se sia giusto o sbagliato che le commissioni applichino anche scelte discrezionali basate sulla valutazione discendente dala diretta conoscenza dei valutandi…

  3. Per il vertice politico invece perché non applicare il criterio della competenza?????? Non che stia dicendo che ora manchi eh….. si vede che siamo pieni di competenza… uff… 🙂

  4. La misura della difesa deve sapere che la cariera nelle forze armate va solo per lingua e non per merito, come in ogni amministrazione pubblica. Dovete sapere che nei carabinieri si va per valutazione 1.2 e 3, la persona che lavora quotidianamente al servizio della cittadinanza, in specifico la Stazione, riesce ammalappena arrivare in 3^ valutazione in pratica l’autista dell’ufficiale o lo scrivano che svolgè mansioni d’ufficio passano in 1^ valutazone.

  5. Partiamo dalla lettera A che per entrare in accademia dei ufficiali NON CERTO Si ENTRA PER MERITO controllando tutti vincitori si nota che NON SONO figli di semplici lavoratori più tosto hanno qualche parente militare in famiglia . Come si dice parentopoli? Tanti giovani che studiano per entrare in accademia non entrano perché loro padre ,zio parente…NON è militare . INSERIRE VERAMENTE LA MERITOGRAZiA significa partire dai ufficiali o meglio proprio dalla inizio della scala gerarchica dei ufficiali che parte con i capi di stato maggiori.

    • Tantissimi anni fa i comandanti si curavano del ben essere del personale militare adesso si curano dei interessi dei propri figli per farli entrare in accademia e del proprio ben essere della propria carriera . I tempi sono cambiati 😂in peggio.

      • Ci troviamo nelle caserme baby ufficiali capitani leggermente superiore ai 30 anni poi comandanti di battaglioni a 47 anni e comandanti di Rgt a 48 anni baby ufficiali che gli dobbiamo fare dei corsi come si conoscono dei subalterni ? Uno capitano che usa i suoi infami di compagnia userà la stessa strategia da comandante di Rgt ,chi gli spiega che le persone si conoscono in prima persona e magari usano il proprio ufficio in un colloquio minimo di 60 minuti . E questi gli trovi in futuro da Generale e peggio ancora nostri futuri capi di stato maggiori perché sono così detti lanciati cioè raccomandati e dove rimane ministro la meritocrazia ?

        • Il nostro comandante di Rgt parla un paio di minuti con te e dice che ti conosce neanche Einstein era capace 😂😂

        • Le cose guadagnate da soli non hanno lo stesso sapore come quelli regalate . Regalare dei gradi a un giovane ufficiale dove i subalterni sono più grandi dei loro comandanti di uomini e entrambi imbarazzante . Per essere un comandante di Reggimento con la C maiuscola dovrebbe conoscere per prima cosa il vero significato della parola MERITOGRAZIA e poi nella VERA graduatoria di Merito che sino adesso non esiste REALMENTE stare in alto della lista. Un Reggimento con la R maiuscola Lo può comandare chi è di tale altezza senza raccomandazione e solo con il proprio merito , chi vuole guidare una Ferrari deve essere un bravo pilota altrimenti schianta e non c è raccomandazione che tenga. Selezionare del personale per la accademia e per il ruolo speciale CON il MERiTO è NON con la raccomandazione e per gli addetti un compito impossibile i problemi si risolvono dalla fonte cambiando anche i adetti. Quando arrivano comandanti di battaglione e Reggimento si salvano 2 su dieci sarà per la mentalità che hanno in testa ? Insegnamenti sbagliati da giovanissimo ufficiale sino adesso? Consigli sbagliati interni ? Consigli sbagliati dai parigradi interni.ed esterni ? Blocco di mente per colpa del troppo potere ? E più semplice in quanto sembra arrivando al Reggimento una presentazione semplice schietta e diretta e trasparente davanti tutto il Reggimento e usando la parola che non si sente quasi mai che tutti ufficiali hanno paura di usare MERITOGRAZiA e che poi viene utilizzata anche dal comandante/i in pratica . Un comandante sbagliato con metodi sbagliati retrocede un reparto e amoscia un intero reggimento. Comandanti con arrapamenti al potere per sé e la propria carriera sono controproducenti servono comandanti che lavorano per la collettività in modo altruista e non egoista . Un eccellente comandante fa partecipare i suoi uomini per tenerli motivati e con alto rendimento rispetto a usarli SOLO come esecutori di ordine come lo facevano in tanti con una mentalità sbagliata come succede ancora adesso . Esiste una parola che si chiama Briefing che si fa nelle aule tipo polifunzionali dove un comandante con la C maiuscola lo fa con categorie divise uff,Sott,Vol utilizzando il giovedì pomeriggio almeno 3 volte al mese per iniziare dove poi si può scendere a 2 volte al mese. Avere un rapporto diretto con il reggimento ha portato sempre grandi risultati ai comandanti intelligenti rispetto ad usare portavoce fasulli . Un comandante di Reggimento fa la famosa domanda per tutte categorie divise AVETE IDEE,PROPOSTE,SUGERIMENTI da fare per migliorare il Reggimento ? El aiutante maggiore mette su carta le idee,proposte,suggerimenti e TANTO FACILE!!!!

      • Questi padri padroni nei confronti dei figli non sanno che tutti figli NON possono avere lo stesso Dna? Essere il figlio di Maradonna non significa automaticamente essere bravo come lui . Mi ricordo di un vecchio aiutante che voleva che suo figlio entrava per forza in accademia dei ufficiali forse perché ai tempi suoi non entrato lui in accademia? Il risultato finale di questa scelta obbligata raccomandata e che un pessimo ufficiale . Un altro caso che mi viene in mente di ufficiale che ha fatto entrare suo figlio in accademia per dare continuità e spera che suo figlio comanda lo stesso reggimento quando il padre diventerà Generale e proseguirà la carriera da Generale lui spera sino all’ultimo gradino. Certo sarebbe curioso conoscere spiegazioni da parte di chi seleziona il personale militare per la accademia ? Dove è la meritocrazia?

  6. Bisognerebbe innanzitutto combattere la corruzione sugli arruolamenti,che purtroppo abbiamo già visto esistere…solo così si potrà avere personale più preparato, motivato e soprattutto non ricattabile o con scrupoli

  7. Io combatterei il male italiano principale… ovvero l’ignoranza e arroganza… come quella di chi non parla quasi l’italiano eppure si lamenta che non lo promuovono… ma lasciate stare le Commissioni e mettetevi a lavorare!!! Non ci sono scorciatoie all’impegno se si vuol fare carriera, tanto meno sperando che le cose te le sistemino coloro che di militare sanno di meno…

    • La realtà dei fatti è confermo pure io come Giuseppe che stiamo invasi di lecca culi ,infami, venduti e raccomandati dove la meritocrazia non si vede neanche con il binocolo . Le vere scorciatoie sono che militari con 2 mesi di corso sono passati effettivi parliamo di graduati di truppa la famosa 958 e adesso con altri 2 mesi diventano marescialli.

  8. Voglio proprio vedere quelle che succede per questi quasi 2000 vincitori di concorso dei marescialli (ex 958)come graduatorie e destinazioni ? Qui ci vuole una task force che controlla che tutto sia regolare ? Forse meglio una commissione antimafia e anticorruzione esterna ? Altrimenti piovono ricorsi da tutte le parte d’Italia e pure l’avvocati sono un esercito con un numero di rappresentanza di grande rispetto .

  9. Chiarezza? Ebbene non esiste nulla di tutto ciò. Dagli uffiziali ai marescialli ai sergenti si passa per valutazioni quanto meno nei gradi apicali. Poi che l ufficiale cade sempre in piedi… È un altro paio di maniche. Non esiste trasparenza e talvolta ci si ritrova a passare in 1 valutazioni delle bestie che neanche sanno vestire una divisa figuriamoci fare prove fisiche o saper usare un arma..questa è l italia.

  10. Cara signora Ministro, davvero bella iniziativa. Tuttavia, nonostante la Sua ferma volontà, i Vertici militari sono fermi nel difendere, per gli Ufficiali soprattutto, ad oltranza la loro discrezionalità assoluta nello scegliere chi deve andare avanti, ovvero i loro tutelati. Perché è un dato di fatto che già precostituiscono l’ avanzamento di costoro attraverso l’impiego, ma non solo, perché poi in Commissione comunque decidono con totale arbitrarietà (e non discrezionalità). Si sa che è meglio arrivare alla promozione con un Generale che conosci che arrivare dopo aver lavorato tanto e con merito. Purtroppo è così e ciò fa davvero passare la voglia di lavorare. Di ciò non se ne rendono conto. Si crogiolano sul fatto che il contenzioso è relativamente ridotto e quasi tutto vinto. E voglio vedere! Con quanto costa un ricorso e con la posizione assunta dalla giustizia amministrativa totalmente appiattita sulla loro posizione. Mahhhhhhhhhh. Speriamo in Lei.

    • Ben detto… Ministro siamo con lei! Se riuscirà in quello che sta provando a fare, passerà alla storia! La stragrande maggioranza delle Forze Armate sta con lei!!!!!!!!!

  11. Obbligato ad allontanarmi dalla sede di servizio in cui prestavo il mio incarico, dopo aver conseguito, a spese della F?A. quelle specializzazioni necessarie a espletare professionalmente l previsti compiti. Il tutto davanti allo stupore dieii colleghi, superiori e inferiori!

  12. “La stragrande maggioranza delle Forze Armate….”: qui interviene un sacco di gente che dimostra di parlare a stento la lingua nazionale e vede complotti ovunque… e se non venite promossi è colpa degli altri?????…. ma tacete!!!

    • Solo un leccaculo e infame o venduto può scrivere queste cazzate la lingua nazionale centra ben poco CENTRA che ovviamente strutture come il Ministero della Difesa dove ci sono tantissime persone e posti di alto di rischio di corruzione e abbusi che vengono FINALMENTE controllate VERAMENTE DALLA FiNANZA E GiUDiCI come si fa in altri ambienti . Non solo in politica si personalizzando le leggi e questo si nota anche altrove . Non siamo a scuola promossi o meno il trattamento privilegiato tra una categoria rispetto ad un’altra e sempre saputa.

    • Ti voglio elencare una lista delle cose peggiore che un italiano possa fare, per rimanere in argomento un militare italiano possa fare . Quando sono partito io a fare il militare facevo qualsiasi servizio è neanche con il pensiero pensavo di farmi raccomandare per non fare i servizi e sempre con massimo impegno e non come succede adesso dai nuovi arrivati che per paura dai sevizi si fanno raccomandare .Per guadagnarmi il voto eccellente sono passati anni solo lavorando senza leccare , ruffianare , raccomandazioni e fare sopratutto la spia ai comandanti di squadra, comandante di plotone , comandanti di compagnia senza scorciatoie . Gli eloggi sono venuto dopo anni facendo lavoro più sporchi e piu pesanti e lavorando sina tardo e anche a volte il fine settimana che nessuno volevo fare neanche pagando che poi tanti anni fa si davano a conta gocce e non come adesso si danno a cascata per qualsiasi stronzata.Comportarsi in questo modo significa avere dignità e poter camminare con la testa alta e poter guardare chi unque in faccia rispetto a chi è un lecca culo,infame , ruffiano e raccomandati. Sono i comandanti che dovrebbero cambiare un sistema vecchio che si chiama raccomandazione con uno nuovo che si chiama meritocrazia dove il militare viene con merito convocato in missione e trasferito vicino casa con anzianità di servizio e grado e non entrambi i casi con la raccomandazione . Abbiamo persone con diploma e Laurea che scrivono leggermente un può meglio la grammatica rispetto il collega anziano senza diploma e Laurea però sono senza dignità preferisco il militare con la licenza media e dignità le scorciatoie non portano a nulla.

      • Domenico sono pienamente d’accordo con te e una lezione di vita che dovrebbe servire a tanti che usano le scorciatoie senza dignità. Ti capisco perché nostro Reggimento e diventato peggio del grande fratello, i comandanti di compagnia hanno loro spie di subalterni che gli raccontano le cose in compagnia e poi gli comandanti di compagnia vanno dall’aiutante maggiore a confessarsi e assuvolta lui dal comandante di Rgt . Vedi che sistema da infami per non dialogare direttamente con gli interessati per aver una versione più veritiera rispetta a quella distorta . Domenico continua così non cambiare mai sulla lunga non vincono persone come te !

          • Carlo sono una soldatessa e pure da noi la caserma si è trasformata in un grande fratello con la differenza che i nostri ufficiali che hanno confidenza con il comandante di Reggimento si confessano direttamente da lui rispetto di confessarsi prima dall’aiutante maggiore. I nostri ufficiali sono dei attori come il nostro aiutante maggiore che da troppi anni sta nello stesso ufficio avendo fatto dei casini e in più mette e si toglie la maschera dando un pessimo esempio ai suoi subalterni con il rischio che ci siano in futuro più attori in caserma rispetto soldati che pronti per fare il provino per il grande fratello. Lui avevo confidato a un suo amico ufficiale che sino che cera lui come aiutante maggiore tutti quelli che gli stavano sul caz.. non venivano trasferiti ogni scusa era buona tanto le carte gli davano i suoi amici al ministero e sempre lui si vantava che grazie a lui siano al Ministero. Disgrazie aveva tante appena una persona entrava dentro il reggimento tipo ufficio personale voleva sapere tutto quello che diceva e un peccato che lo sapeva tutto il reggimento e stranamente pure il Dipe era aggiornato in tempo reale anche qui un peccato che si conoscono le talpe . Cara Ministro come è possibile che stiamo in queste mani? Un comandante di Reggimento dopo al massimo di 2 anni se ne va e un aiutante maggiore incollato alla poltrona? Anche qui da legge non solo nei ministeri ci vuole un cambio a rotazione al massimo di 2 anni con affrancamento per evitare casini.

  13. Gente diplomata e laureata al ministero della Difesa e direttive fatti con i piedi e vogliamo fare gli professori di Gramatica😂😂 Spiegami tutti questi eloggi ed eccomi? Per avere offerto ai superiori spesso il caffe oppure per aver fatto più fotocopie ? E poi sarebbe conoscere nei dettagli tutta la situazione economica ? Visto che i cittadini vi mantengono con le tasse .

  14. Cari Finanzieri vi vedo sprecati di controllare scontrini più tosto controllate la CORRUZIONE siamo primi in Italia a livello Europeo continuando cosi senza che nulla cambia saremo in prini a livello mondiale in tutte i due ministeri della Difesa avete lavoro per altri 50 anni. E poi a voi Giudici che dovreste essere la Giustizia per chi ha subito le ingiustizie la DIFESA del popolo vi vedo troppo spaventate a scoperchiare il vaso prendete coraggio ed esempio come vostri colleghi americani che tutti temono pure i politici. Sono consigli d’oro che vi metteranno sul podio dei vostri posti previsti .

  15. Vedendo le cose da fuori da parte terzi vedo che gli ufficiali sanno bene piazzare loro uomini nella scacchiera del potere e loro Re parlando dell’oro capo cioè Generale è più potente dei politici. I Generali sono anche più furbi dei politici mentre loro si sono litigati da anni tra Opposizione e maggioranza e viceversa e sono cambiati anche tanti governi loro hanno continuato a piazzare loro amici ufficiali nei posti strategici e godere del potere a prescendere del colore politico è partito . Chi era un giovane ufficiale e minimo ten colonnello e nei casi più avanzati Generale . Un Generale che si lamenta si sente anche da lontano non ho mai sentito un sottosegretario difendere un proprio ministro e non parliamo di controbattere un capo di stato maggiore . Un Generale che firma un dispaccio del trasferimento in Italia e più potente del Capo di stato maggiore , sottosegretario e Ministro in italia, invece all’estero in 24 ore si cambiano all’estero Generali e in 48 Capo di stato maggiore . Si sono visti uscire in caserma con i carabinieri graduati di truppa e sottufficiali perché non si vedono anche dei ufficiali ? Sono tutti santi ? Si è visto che sono andati in Gallera politici e non si è mai visto in Gallera qualche Generale come mai? Si sono dimenticati di parlare tv,radio e giornali ?

  16. Prima di entrare nei dettagli voglio fare una piccola precisazione a cosa servono gli Avvocati ? Al personale militare appartenente al ministero della difesa in via 20 settembre .il cittadino privato o impiegato statale che sia per difendersi dalle ingiustizie , illeciti,illegalità …….ha 1 alternativa per difendersi che sono gli Avvocati mancare di rispetto l’avvocato mancare di rispetto tutta la catena dal Giudice al cittadino . Rifiutare da Parte di un Generale che firma il dispaccio di trasferimento una richiesta fatta di un Avvocato per un Colloquio con Arroganza e prepotenza non fa altro che peggiorare le cose fatti accaduti del passato . Da una parte e meglio perché le giustificazioni sarebbero stato le solite cose dove purtroppo non solo in politica si possono personalizzare le cose girando la frittata a proprio convenienza . Il punto della questione attuale che gira una voce che per chi ha usato nel passato l’avvocato si trova automaticamente nella blacklist tradotto nella lista nera e questo è secondo me molto realistico perché conosco una persona che usato l’avvocato e ogni volta c è una scusa che non gli viene accettato l’avvicinamento con tantissimi anni di servizio e grado ed emergenze famigliari . Cari amici Fritz del Ministero ufficio dei trasferimenti vi do un consiglio doro non mettervi contro gli Avvocati e l’esercito più rappresentativo come numerico di circa 180.000 persone quelli vi disintegranno non solo un reparto se voglio tutti 2 ministero e lasciano solo il scheletro della struttura ,vi contano ogni pelo sul corpo Un altro consiglio Occhio per le future graduatorie e destinazioni dei marescialli !!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here