Se nel 2015 parte la gara europea per gli 8 mezzi mobili leggeri (leggi qui), l’anno dopo l’infaticabile e inamovibile direttore della Produzione Rai, Roberto Cecatto, raddoppia. Ecco un’altra bella competizione: servono 4 regie in IP per RaiSport.

Grazie alle sue insuperabili conoscenze internazionali, Cecatto si fa convincere da una società tedesca che si tratta di un’operazione semplice e a buon mercato. Così, viene compilato un capitolato che fornisce una base di gara di soli 6 milioni. A fronte, però, di una serie di migliorie tecniche che o non erano state spiegate bene agli amici teutonici, o che questi avevano sottovalutato.

Morale della favola: tutti (compresi i tedeschi) si tirano indietro, tranne la BLT di Bartelletti. Che fa sì la sua brava offerta, ma senza arrivare al traguardo finale.

Come mai? Semplice, non viene ritenuta all’altezza di garantire quanto previsto. Bravi, eh?

Così si sono già buttati inutilmente due anni, le regie di Rai Sport sono sempre più obsolete e alla Direzione Acquisti, da cui dipendono tecnicamente le gare, sono disperati. E Cecatto, i suoi vice? Non pervenuti, ma sempre lì, intoccabili, malgrado i disastri a catena.

Sempre in tema di produzione, c’è poi un’altra vicenda fantastica. Quella che riguarda la sede di Bruxelles, di competenza della Direzione per il Coordinamento delle sedi estere, affidata ad un altro fenomeno affiancato da giganti delle procedure: Luigi Meloni.

Beh, magari nessuno ci crederà, ma lì, la produzione (valore annuo 1 milione di euro) è affidata da almeno tre anni ad una società che non ha vinto nessuna gara europea.

Affidamento diretto. Non male, vero? D’altra parte, cosa pretendereste, che proprio nella capitale belga, sede delle istituzioni continentali, si debba ricorrere ad una miserabile gara europea? Meglio non perdere tempo con queste inutili incombenze.

Tanto, in viale Mazzini, non frega niente a nessuno di queste cose.

(2/fine – la prima puntata è stata pubblicata ieri, 15 gennaio)

CONDIVIDI
Guido Paglia
Classe 1947, romano, è giornalista professionista dal 1973. Ha ricoperto l'incarico di Vicedirettore e Capo della Redazione Romana del Giornale durante la direzione di Indro Montanelli e di Direttore della Comunicazione del Gruppo Cirio-Del Monte e della Lazio Calcio con Sergio Cragnotti. Dal 2002 al 2012 ha lavorato in Rai come Direttore Comunicazione, Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here